No al lavoro notturno in COOP

Coop Alleanza 3 lavoro notturno FILCAMS

Coop Alleanza 3.0 ha modificato la gestione delle promozioni negli ipermercati. Tale modifica organizzativa ha fatto sì che nelle giornate deputate al cambio delle offerte, il mercoledì e il sabato, a distanza di 10 o 11 giorni, ai lavoratori verrà richiesto di fermarsi sino alle ore 24.00 del giorno precedente l’avvio delle offerte e che si cominci a lavorare alle 5.00 del mattino nel giorno di avvio delle stesse, nonostante il contratto integrativo ancora in vigore preveda che la normale attività lavorativa debba essere svolta tra le 6.00 e le 22.00.

Sono concorde con le richieste della CGIL di Reggio Emilia e delle altre organizzazioni sindacali, un lavoratore che percepisce 700 – 800 euro netti al mese non può essere privato della possibilità di mettere a letto i suoi figli. I lavoratori del commercio sono già stati vessati in questi ultimi da liberalizzazioni selvagge. Oggi l’80% dei lavoratori del commercio (circa 2 milioni di persone) è costretto a lavorare la domenica o nei giorni di festa, mentre il resto delle persone e delle loro famiglie è di riposo. Tema che avevo portato a più riprese anche in Consiglio Comunale a Reggio Emilia. LEGGI QUI