San Prospero solidale al Gardenia per i bimbi argentini

I bambini della scuola materna MANASLU di Mendoza in Argentina a cui andranno gli aiuti

Il Circolo Arci Gardenia supporta il Jardin Maternal Manaslu . Ogni giorno questa scuola sfama oltre 1000 bambini argentini nella baraccopoli di San Tomàs a Mendoza in Argentina.

Domenica 24 novembre vi invito tutti e tutte per passare insieme una festa di San Prospero solidale. Su proposta del nostro cuoco e capo bar Josuè Zacarias Gauna alle ore 12:30 vi invitiamo a venire a pranzare dai noi al Circolo Arci Gardenia (Viale Regina Elena 14). Vogliamo raccogliere fondi da mandare a Mendoza in Argentina al Polo Educativo Manaslu che opera in una delle baraccopoli più povere del Sud America.

👉 Il menù prevede: antipasto misto, empanadas di carne e vegetariane , tagliatelle ai funghi del nostro Appennino e acqua (altre bevande escluse).

👉 Il costo è di € 15,00 (di cui 10,00€ saranno devoluti al Polo Educativo Jardin Maternal Manaslu )

👉 Per prenotazioni telefonare al Circolo Arci Gardenia allo 0522 512901 (tutti i giorni dalle 15:00 alle 22:00) oppure 338 112 3639

Partecipa al pranzo per raccogliere fondi per i bambini argentini

Il barrio (quartiere) Santo Tomàs de Aquino, El borbollòn, Las Heras, nella provincia di Mendoza (Argentina) è una zona ai margini della città. Una zona abitata da moltissime famiglie che vivono del “basural” (discarica a celo aperto).

Uomini, donne e bambini cercano nella spazzatura plastica, carta e vetro per rivenderlo e guadagnare qualche soldo per vivere.  

In mezzo a una delle baraccopoli più povere del pianeta è nata più di 20 anni fa la scuola che si occupa dei minori e delle loro famiglie, offrendo servizi come dare un pasto giornaliero a quasi 1.000 persone tra bambini, adulti e anziani del quartiere.

Inoltre è attivo un nido e una scuola dell’infanzia fino ai 4 anni  un dopo scuola per bambini dai 5 ai 13 anni laboratori di taglio e cucito per adulti laboratori su diversi argomenti socio sanitari per adulti (lotta alla violenza contro le donne, alimentazione sana, pianificazione famigliare, ecc.), laboratori per adulti per imparare la professione di calzolaio. Corsi di musica per bambini e giovani e tanti altri momenti di festa e ricreazione per tutta la popolazione del quartiere.

Sono 25 le donne fra le mamme del quartiere che lavorano come personale ausiliario all’interno della scuola e 10 gli educatori e animatori che si impegnano quotidianamente nella costruzione di una comunità inclusiva e con la volontà di fare di questo mondo un posto più giusto.

Tutti questi servizi sono pensati, organizzati e offerti dalla Asociacion CUYUN E.P.A.I.N. Che gestisce e mette in moto diversi progetti di cooperazione con tutte le persone e le organizzazioni che si avvicinano per dare un sostegno economico e/o culturale a tutta la comunità educativa. L’Asociacion CUYUN è parzialmente finanziata dallo Stato (ogni anno i fondi sono sempre meno) ed ha bisogno di altri investimenti privati per poter continuare il suo lavoro.