Più agenti alla Questura di Reggio Emilia

La Questura di Reggio Emilia è stata riconosciuta a questura di seconda fascia, questo dovrebbe portare un gran numero di agenti (si ipotizza cinquanta agenti) sul territorio e proprio di questo si parlerà nel consiglio comunale lunedì 4 Maggio.  

Nel 2008 il Governo Berlusconi decise il blocco del turn over. Nell’arco di un decennio gli effettivi della Polizia di Stato sono diminuiti di oltre il 15%. A Reggio si è passati da 270 a 230 agenti. Poi il Governo Gentiloni sbloccò le assunzioni e il Governo Conte I e II sta proseguendo sulla stessa strada.

Il piano di riassetto delle Questure quantificava per la Questura di Reggio una carenza d’organico di 115 unità, da colmare con le assunzioni previste dal Documento di economia e finanza.

All’epoca però il Ministro dell’Interno Matteo Salvini fece nel luglio 2018 non fece arrivare neanche un agente del nutrito contingente interforze di 591 uomini che entrò in servizio in tutta l’Emilia-Romagna, con Reggio unica provincia rimasta a bocca asciutta.

Ad oggi la Questura può contare su 295 uomini e donne suddivisi tra personale in divisa e personale civile (30 persone). Riteniamo necessario e positivo che la Questura di Reggio Emilia sia elevata dall’attuale terza fascia a quella superiore di seconda fascia, passando così a una maggiore dotazione di agenti

Gli agenti della Questura di Reggio Emilia

Siamo vigili e attenti perché dalla firma della legge sul riordino delle questure del dicembre 2019 ad oggi sono molte le richieste di parlamentari e città da tutta Italia che nel riordino hanno visto perdere uomini (ad esempio la questura di Modena è stata declassata).

Il coronavirus ha stoppato anche i concorsi pubblici quindi l’arrivo degli agenti sembra slittare, noi invece vogliamo la sicurezza che gli agenti arrivino e dei tempi e numeri certi.

Ringrazio il sindacato SILP CGIL e il suo segretario Emanuele Biondi oltre a tutti gli agenti che mi hanno segnalato la questione, in consiglio comunale faremo il punto e manderemo il documento approvato al Ministero dell’Interno, ribadiamo il nostro impegno come Partito Democratico a tutti i livelli per far arrivare gli agenti che spettano alla questura di Reggio Emilia il prima possibile.