🐶 GIORNATA MONDIALE DEL CANE, IVA AL 10% SULLE SPESE DEL VETERINARIO

Nella foto Letizia di ENPA Reggio Emilia poco prima di portare i cani del Canile di Via Felesino a fare la prima passeggiata della giornata.

Il 26 agosto di tutti gli anni si celebra la Giornata Mondiale del Cane.
In occasione di questa giornata, diverse associazioni si sono unite in un appello al Governo che sottoscrivo per chiedere una riduzione dell’Iva sugli alimenti per cani e gatti e sulle spese veterinarie.

👨‍⚕️ Oggi, il cibo per gli animali e le prestazioni veterinarie sono gravati dall’aliquota al 22%, come se si trattasse di beni di lusso invece cibo e cure mediche siano essenziali per il benessere degli animali da compagnia. Si stima che in Italia vivano 60 milioni di cani e gatti e che circa il 40% delle famiglie ospiti almeno un cane o un gatto.

🐕 Le persone che si prendono cura di un animale da compagnia, oltre a godere dell’amore incondizionato di un amico a quattro zampe e del benessere psicologico fornito da questi animali, contribuiscono anche a combattere il randagismo, poiché spesso si tratta di cani e gatti sottratti dalla strada.

💲 Chi decide di tenere con sé un animale domestico sostiene diverse spese e, anziché gravare sulla collettività, solleva lo Stato da svariati costi. Nonostante ciò, si ritrova a dover sborsare il massimo dell’Iva per acquistare croccantini e pappe o per vaccinare cani e gatti e nella crisi post-emergenza potrebbe trovarsi in difficoltà a garantire il benessere e la salute dei propri animali. Per tutti questi motivi, in occasione della Giornata mondiale del cane le associazioni chiedono che l’imposta su questi beni e servizi sia portata al 10% e mi associo a loro.

👇 👇👇
LEGGI IL DOCUMENTO DELLE ASSOCIAZIONI PER GLI ANIMALI 
👆👆👆

L’articolo de Il Resto del Carlino Reggio che ringrazio per la pubblicazione.