Archivio dell'autore: Dario

1 2 3 73

dora-9677.660x368
Ho donato il compenso del mese di Marzo da consigliere comunale a
Dora – Emporio Solidale, ho comprato 60 kg di carne e pesce in scatola per le famiglie bisognose della città.

 
L’Emporio solidale di DarVoce: Centro Servizi Volontariato e del Comune di Reggio nell’Emilia si trova in Viale Trento Trieste, è aperto al pubblico due giorni a settimana: il mercoledì pomeriggio ed il sabato mattina per un totale di sei ore settimanali. Nel primo anno, sono state effettuate 98 aperture per servire le 51 famiglie tesserate, per un totale di 179 persone aiutate fra cui 79 minori.  Un servizio lodevole che conosciamo bene con il Circolo Arci Gardenia e che abbiamo supportato già altre volte.
 

In questo primo anno di attività sono stati assegnati dall’Emporio 53.166 prodotti, fra alimentari, cura della casa e igiene, per un totale di 752.786 punti spesi dalle famiglie. Il risparmio per le famiglie è stimabile in oltre 75.000 euro. E va sottolineato che il dato economico è fortemente sottostimato, perché il corrispettivo del prezzo in punti è ribassato rispetto al prezzo di mercato. A questo conteggio vanno aggiunti i 7.229 prodotti (per un valore di oltre 7.200 euro) donati a Caritas locali, altre associazioni locali e alla Rete degli Empori Regionali.

LEGGI DI PIU’ SUL PROGETTO DI DORA EMPORIO SOLIDALE

Se volete fare anche voi una donazione, conoscere il progetto o diventare volontari di Dora potete chiamare il 392 8642482 o info@emporioDORA.it, trovate maggiori informazioni sul sito www.emporiodora.it

giovanni diamantiL’affluenza a Reggio ha sfiorato il 79%, in calo rispetto all’83,5% della due giorni per la precedente tornata elettorale di cinque anni fa. Ed è stata profondissima l’emorragia di voti registrata dai dem rispetto alle ultime Politiche: reduce dal 50,3% del 2008, il 24 e 25 febbraio 2013 alla Camera il Pd aveva preso 128.139 voti, pari al 40,9% (al Senato raggiungeva il 43,2%). Il M5s era a quota 24,2% (al Senato diventava il 22,6%), la Lega aveva appena il 2,4%. Uno scenario completamente rivoluzionato dal voto di domenica: alla Camera, il Pd prende 84.750 voti, pari al 29,2%, scavalcato di un soffio dal M5s, arrivato a quota 86.419 voti in provincia, raggiungendo il 29,4% in un testa a testa con i dem.

Quindi dove ripartire? Per gli iscritti del PD di Reggio Emilia e votanti del centrosinistra si proveranno a dare delle risposte e si ascolteranno gli interventi

Martedì 27 Marzo alle ore 21.00 al Circolo C.S.Catomes Tôt in Via Guido Panciroli 12. 

L’iniziativa del PD della città di Reggio Emilia è organizzata dal Circolo Darwin e coinvolgerà l’analista di Youtrend Giovanni Diamanti.  

Analisi del voto 27 Marzo

fuori-i-fasci1
D’ora in avanti gli spazi pubblici comunali e il patrocinio dell’ amministrazione comunale potranno essere concessi solo a coloro (forze politiche, associazioni e semplici cittadini), che sottoscrivano una dichiarazione di rispetto della Costituzione italiana, con particolare riferimento alla XII disposizione transitoria e finale che attiene alla ricostituzione del disciolto partito fascista.

Inoltre viene stabilito che nei regolamenti attuativi siano esplicitamente inseriti i richiami alla Costituzione, alla legge Mancino e alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’ Uomo.

La mozione e’ passata con 21 voti a favore espressi da Pd, Articolo 1 mdp Sinistra italiana e Movimento 5 stelle e 4 contrari: FdI, Forza Italia e liste civiche di destra.
ANTIFASCISMO REGGIO EMILIA

LEGGI LA MOZIONE APPROVATA IN COMUNE E PRESENTALA NEL TUO COMUNE

Un perimetro vincolante e invalicabile quello che dovrà essere definito dal regolamento e dalle disposizioni comunali, che è poi stato rafforzato ulteriormente con l’ approvazione di un ordine del giorno (a firma Giorgio Campioli del Pd), nel quale si dice che gli spazi e i patrocini in conformità alla Costituzione antifascista non devono essere concessi ad anche a coloro che sostengono il negazionismo, di fatti storici legati al fascismo e al nazifascismo, al terrorismo, allo stragismo, all’ incitazione all’ odio razziale ai totalitarismi, fin anche alla violenza di genere.

SENZATETTO APPROVATA
Il consiglio comunale di Reggio Emilia, nella seduta che si è svolta ieri pomeriggio, ha approvato con 22 voti favorevoli (PdSinistra ItalianaArticolo UNO – MDPMovimento 5 Stelle, civiche di destra, Forza Italia ), un voto contrario (Pavarini di Art.1 -Mdp) e un astenuto (Gruppo misto) il documento che ho presentato sull’ accoglienza delle persone senza fissa dimora con i consiglieri Lucia LusentiChristian Vergalli e Federica Franceschini.

Si impegna il Sindaco e la Giunta a tenere attivo il servizio di accoglienza presso uno stabile adeguato per il servizio, fino a quando le temperature meteorologiche non saranno migliori; a prevedere più fondi per i prossimi anni per l’ emergenza freddo per dare conforto alle persone senza dimora o in condizioni di grave difficoltà socio-economica; ad attivare accoglienza straordinaria anche per gli utenti sotto soglia, che non hanno quindi le caratteristiche per accedere ai posti ordinari del piano emergenza freddo, mettendo a sistema dormitori come quelli del Mirabello nel periodo invernale.


QUI PUOI LEGGERE LA MOZIONE E LE MOTIVAZIONI DELL’URGENZA 

Le associazioni possono rivolgersi all’assessorato competente per sapere i luoghi e modalità per l’accoglienza straordinaria. Qui trovate i contatti.

senza fissa dimora reggio emilia

A seguito della diramazione da parte della Protezione civile regionale di un’allerta arancione per temperature previste estremamente basse, è stato aperto un nuovo spazio di ospitalità per persone senza dimora, nella palestra ‘Zavaroni A’ di via Matteotti 2, annessa all’impianto sportivo del Mirabello. Lo spazio, che ha una capacità ricettiva di circa 20 posti, è stato aperto dal 26 Febbraio al 2 Marzo dalle ore 19.00 alle ore 7.00

L’allerta della protezione civile è terminata ma rimane il freddo persistente e la situazione di difficoltà per le 23 persone senza fissa dimora che prima erano ospitate al Mirabello e ora stanno cercando riparo dal freddo cercando ospitalità in varie strutture di associazioni o parrocchie della provincia. Non possiamo lasciare al freddo queste persone, di notte andiamo ancora sotto lo zero, nella vicina Mantova in questi giorni è morto un clochard assiderato dal freddo, è compito dell’amministrazione comunale la salute e il benessere di tutti i cittadini e persone presenti sul territorio.

Con i consiglieri Vergalli, Franceschini e Lusenti abbiamo depositato una mozione con trattazione al primo consiglio comunale utile ma considerando i tempi chiediamo che uno spazio di accoglienza straordinaria con servizio di operatori sia riaperto.

senza fissa dimora reggio emilia mirabello

Ecco cosa chiediamo al Sindaco e Giunta:

  • A tenere attivo il servizio di accoglienza presso la palestra di Via Matteotti 2, o altro stabile adeguato per il servizio, fino a quando le temperature meteorologiche non saranno migliori.
  • A prevedere più fondi per i prossimi anni per l’emergenza freddo per dare conforto alle persone senza dimora o in condizioni di grave difficoltà socio-economica;
  • Ad attivare accoglienza straordinaria anche per gli utenti sotto soglia, che non hanno quindi le caratteristiche per accedere ai posti ordinari del piano emergenza freddo, mettendo a sistema dormitori come quelli del Mirabello nel periodo invernale.

PDF-Logo

 

Leggi il testo sull’accoglienza delle persone senza fissa dimora

1 2 3 73