DIMORA D’ABRAMO IN COMUNE PER SPIEGARE I SUPER UTILI

gazzetta di reggio emilia dimora d'abramoDa oltre un mese ho chiesto come consigliere comunale un incontro con i vertici della coop. sociale Dimora d’Abramo per avere i resoconti di spesa dei fondi pubblici che riceve per occuparsi della gestione dei richiedenti asilo a Reggio Emilia e provincia. Dopo 1 mese di chiamate e mail alla fine il Presidente di Dimora d’Abramo Luigi Codeluppi non ha accettato di incontrarmi così ho pensato che sarebbe stato cortese invitare lui a casa mia, in una seduta pubblica aperta a tutti i cittadini in Comune a Reggio Emilia.
 
Le persone vengono prima del capitale, è necessario che si occupa dei richiedenti asilo investa i fondi pubblici sulle attività per i richiedenti asilo (corsi di italiano, integrazione, avviamento al lavoro) e non per generare utili milionari. L’utile che Dimora di Abramo ha conseguito nel 2015 è pari a 900mila euro (su un fatturato complessivo di 7,8 milioni), lievitato e di fatto più che quintuplicato rispetto al 2014 (era di 170mila euro). Dopo un incontro mesi fa in Prefettura, l’ente erogatore dei fondi pubblici per la gestione dei richiedenti asilo, ho capito che i resoconti di spesa per la gestione dei richiedenti asilo politico non vengono richiesti.
Tema che avevo posto in seduta di bilancio in comune proponendo una diversa gestione dei richiedenti asilo con controllo pubblico come avviene per i programmi SPRAR, LEGGI QUI. 
 
Se ci sono utili importanti vogliamo capire come consiglieri comunali che hanno a cuore il benessere di tutte le persone della nostra comunità, perché non sono stati investi per i richiedenti asilo o per assumere più operatori o per migliorare le condizioni salariali degli operatori già al lavoro. La commissione pubblica che si svolgerà in Comune di Reggio nell’Emilia, invito tutti i cittadini a partecipare, permetterà di chiarire molti punti sulla gestione dei richiedenti asilo in città e di fare trasparenza. Vi terrò aggiornati. 
PDF-Logo

LEGGI LA RICHIESTA DI CONVOCAZIONE DELLA COMMISSIONE 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>