Vincere il bullismo si può! A cena con Immanuel Casto

Tempo di lettura 2 minuti

Il 15 marzo vi aspettiamo a cena al Ghirba per parlare di bullismo con Immanuel Casto.

Immanuel Casto dialoga con Alberto Nicolini, Presidente Arcigay Gioconda e Dario De Lucia, consigliere comunale. Introduce Francesca Perlini, segretaria Circolo Darwin.

Vi aspettiamo al Ghirba, biosteria della Gabella in Via Roma, 76 per il dibattito con la cena a prezzo slow a 20€, bevande escluse, prenotazione obbligatoria al 320 2883618.

———-

Inizio cena ore 20.30
Inizio dibattito ore 21.30
Inizio dj set ore 23.30 by Electrosexual con Rex e JD More

———–

Durante la serata sarà presente Games Academy Reggio Emilia, sarà possibile acquistare i giochi di carte e di ruolo realizzati da Immanuel Casto.

In Italia un adolescente su due subisce episodi di bullismo.​ il suicidio è la seconda causa di morte tra gli adolescenti, a livello mondiale​.​​ Come affrontare quindi il bullismo e il cyberbullismo? Arcigay Gioconda e il Circolo Darwin hanno chiamato Immanuel Casto, artista poliedrico e membro del Mensa Italia, per affrontare il tema e provare a dare delle risposte per sconfiggere questi comportamenti scorretti.

In Italia un ragazzino su due è vittima di episodi di bullismo. L’età a rischio è quella compresa fra 11 e i 17 anni, anche se il periodo più critico è fra 11 e 13: all’inizio parolacce e insulti, seguiti dalla derisione per l’aspetto fisico e poi, in 4 casi su cento, si arriva a botte, calci e pugni.  ​​Per gli adolescenti omosessuali il rischio di suicidio è di oltre tre volte superiore rispetto ai coetanei eterosessuali​,​ ​per gli adolescenti transgender ​addirittura cinque volte di più. Il 40% degli adolescenti ritiene che internet non sia un luogo sicuro, il 40% teme il cyberbullismo e il 10% è stato vittima degli streaming live. Nel 2017 Telefono Azzuro ha gestito circa un caso al giorno di problematiche in qualche modo riconducibili al web.

——————–

Immanuel Casto, all’anagrafe Manuel Cuni, nasce a Bergamo e già nell’adolescenza inizia il percorso di studi artistici legati al teatro e alle arti visive, dedicandosi specialmente alla grafica. Nel 2002 si sposta a Bologna e dopo aver lavorato in ambito teatrale comincia nel 2004 il suo progetto musicale nelle vesti di Immanuel Casto. Il Casto Divo (così chiamato dal suo pubblico) inizia il suo percorso sul web collezionando milioni di visite grazie a raffinati e alquanto spiazzanti videoclip e perfezionando un preciso stile musicale da lui definito “Porn Groove”, agli anni più recenti del suo sviluppo discografico con le uscite di cinque album da studio, l’attivismo nei pride nazionali e un pubblico sempre più numeroso che lo supporta nei suoi tour spesso sold-out. Creatore di premiati giochi di carte e di ruolo e attivista per un mondo migliore: combatte da sempre per contro i pregiudizi e le discriminazioni.

Immanuel Casto è membro del Mensa, l’associazione internazionale senza scopo di lucro di cui possono essere membri le persone che abbiano raggiunto o superato il 98º percentile del QI (quoziente d’intelligenza) e che ha lo scopo di scoprire e incoraggiare l’intelligenza umana a beneficio dell’umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *