Aiutiamoli a casa loro (ma bene e per davvero)

EX_Associazione Donne Migranti Italia-Somalia, Copertina FB Sahib

Come le esperienze positive di cooperazione internazionale possono migliorare la vita delle persone in Africa? Un esempio è il progetto MIDA Youth finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri che ha creato lavoro per venti ragazzi e ragazze somale under 35 a Kismayo.

76

 

 

 

 

 

La cooperativa è già attiva e si occupa di informatica e stampa con ottimi successi, finanziata per 60.000€ ha coinvolto partner somali come SAAB Foundation e italiani come Filef e l’associazione Donne Migranti Italia-Somalia in Emilia Romagna guidata dalla Dottoressa Layla Yusuf che presenterà il progetto Venerdì 18 Maggio alle 17.30 in Comune a Reggio Emilia, Piazza Prampolini 1, all’evento SAHIB (L’amicizia) tra Italia e Somalia che coinvolgerà relatori importanti equalificati tra cui Laura Salsi, presidente di FILEF (Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie) e Luca Bosi, presidente di Boorea Cooperativa, due associazioni che da anni promuovono progetti di solidarietà per lo sviluppo umano e la lotta alle diseguaglianze.

Da questo esempio concreto realizzato dalla collaborazione i relatori parleranno di temi compressi come la cooperazione allo sviluppo per far crescere i paesi del terzo mondo e il benessere delle persone per frenare l’emigrazione economica. Sarà anche il momento per interloquire sulla situazione oggi della Somalia e del Corno d’Africa. Infatti tra i relatori sarà presente anche Don Paolo Cugini, parroco presso l’ unità pastorale 5 “Santa Maria degli Angeli” a Reggio Emilia e missionario “fidei donum” in Brasile per lungo tempo dal 1998 al 2013 e  Mario Raffaelli già Sottosegretario agli Affari Esteri e inviato speciale del Governo per il Corno d’Africa per il Governo Italiano e ora Presidente di Amref ItaliaL’Assessore alla città internazionale Serena Foracchia del Comune di Reggio Emilia coordinerà l’importante evento. 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>